KEROFIAMMA Un'Esperienza Unica a Servizio della Protezione
Home » Sicurezza Macchine

Sicurezza Macchine

ADEGUAMENTO DI MACCHINE ED IMPIANTI PRESENTI IN AZIENDA

ADEGUAMENTO DI MACCHINE ED IMPIANTI PRESENTI IN AZIENDA - KEROFIAMMA

ANALISI DEI RISCHI PER LA MESSA A NORMA DI MACCHINE, ATTREZZATURE E LINEE DI PRODUZIONE

Installazione delle protezioni (ripari, interblocchi, laser, sistemi di visione, ecc) standard e su misura, progettate e realizzate in opera, per gli adeguamenti richiesti dall'allegato V del D.Lgs. 81/08 e s.m.i.;
Progettazione e realizzazione di interventi di adeguamento macchine e linee di quasi macchine o macchine, prive di marcatura CE di impianto;
Progettazione delle logiche di sicurezza sulla base della analisi del rischio e del Performance Level richiesto (PLr);
Realizzazione interventi sulle logiche elettriche/elettroniche, pneumatiche ed idrauliche;
Aggiornamento della documentazione tecnica, costruzione del fascicolo tecnico ai fini della marcatura CE di impianto;
Schede da inserire nella valutazione dei rischi con la gestiona dei rischi residui.

Desideri incontrarci? Abbiamo bisogno di vedere le tue macchine o gli impianti e la documetazione pertinente per darti il nostro aiuto.

MARCATURA CE MACCHINE - IMPIANTI - PRODOTTI

MARCATURA CE MACCHINE - IMPIANTI - PRODOTTI - KEROFIAMMA

Ogni macchina o impianto da Voi prodotto sarà considerato “a norma” se realmente è una macchina o impianto sicuro in quanto è stata predisposta una serie di documenti di analisi sulla sicurezza della stessa atti a garantire che sono soddisfatti tutti i Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute (RESS) richiesti dalle direttive applicabili.
Tutti i documenti obbligatori devono essere tenuti in azienda, in modo da essere a disposizione qualora siano richiesti dagli Organi di Vigilanza: i documenti sono elencati nella direttiva macchine e formeranno il cosiddetto fascicolo tecnico della macchina.
Il fascicolo tecnico deve o doveva nascere contestualmente all’idea da parte dei progettisti di realizzare una nuova macchina: il primo passo da fare è svolgere l’analisi dei rischi che la macchina può generare durante tutto il suo ciclo di vita (dalla progettazione, alla fase di trasporto, montaggio, funzionamento, manutenzione e smantellamento), seguono poi i calcoli, i progetti, i disegni e infine la realizzazione, il collaudo, l’applicazione delle avvertenze di sicurezza sui rischi residui della macchina e la redazione delle istruzioni d’uso.
Il fascicolo tecnico qualche volta può essere richiesto post-produzione: sarà di completamento della macchina o impianto già realizzato e può portare, a seguito dell’analisi dei rischi, a considerazioni diverse da quelle che sono state realizzate nella realtà o a eventuali integrazioni da farsi sulla macchina o impianto oggetto dell’analisi.

L’attività di consulenza per la redazione del fascicolo tecnico per ogni macchina o impianto ed ogni accessorio che sarà immesso nel mercato si svilupperà attraverso la:
1) visione delle macchine in situ e in campo, recepimento delle caratteristiche e funzionamento, visione di fotografie di altri modelli similari, raccolta dati, disegni e materiale documentale;
2) classificazione delle tipologie di macchine o impianti in famiglie distinte in base alla loro destinazione d’uso definita e ai componenti che possono essere classificati come attrezzature intercambiabili per una stessa famiglia;
3) impostazione del fascicolo tecnico: compilazione dell’Analisi dei Rischi della macchina secondo la norma UNI EN ISO 12100 "Sicurezza del macchinario - Principi generali di progettazione - Valutazione del rischio e riduzione del rischio", assegnando la probabilità ed il valore del danno che potenzialmente si può avere;
4) eliminazione o riduzione del rischio tramite la definizione di misure di prevenzione e protezione nella progettazione, trasporto, assemblaggio, installazione, avviamento, funzionamento, avaria, fermo e dismissione (nell’intero ciclo di vita della macchina);
5) formulazione delle risposte per il soddisfacimento dei Requisiti Essenziali di Sicurezza e Salute (RESS) della macchina per le direttive applicabili individuazione delle norme tecniche armonizzate pertinenti e criteri equivalenti di sicurezza, imposizioni di legge;
6) classificazione delle categorie di sicurezza delle parti dei sistemi di comando legate alla sicurezza secondo UNI EN ISO 13489-1 “Sicurezza del macchinario - Parti dei sistemi di comando legate alla sicurezza - Parte 1: Principi generali per la progettazione”;
7) creazione di una sezione all’interno del fascicolo tecnico dove inserire le vostre relazioni di calcolo, verifiche strutturali, eventuali disegni integrativi sulla progettazione e sulla fabbricazione;
8) creazione di una sezione all’interno del fascicolo tecnico dove inserire i vostri schemi e descrizione dei circuiti elettrici, idraulici, sottounità, componenti;
9) stesura della dichiarazione CE e dei relativi manuali d’installazione, uso e manutenzione, disegno della targhetta CE da applicare.

La redazione del fascicolo tecnico è necessario per ogni famiglia di macchine e per tutti gli accessori disponibili, in modo che analisi dopo analisi siano adeguate tutte le famiglie di macchine che sono state fabbricate.

Contattataci per avere la consulenza per predisporre assieme a te il fascocolo tecnico ai fini della marcatura CE della macchina o impianto o prodotto: elaboriamo fascicoli tecnici per qualsiasi tipologia di macchina (in allegato IV o no), impianto, prodotto, in conformità di qualsiasi direttiva di prodotto applicabile.